È iniziata il 28 ottobre 2019, in anticipo rispetto agli altri anni, la campagna di vaccinazione antinfluenzale. Lo scorso anno sono state vaccinate 124mila persone in provincia di Modena. L’epidemia nel 2018 aveva colpito 579 mila persone e in questo 2019 si prevede che inizierà a manifestarsi verso la fine di dicembre e l’inizio di gennaio, con un picco tra fine gennaio e inizio febbraio calando man mano all’inizio di marzo. È importante prevenire la possibilità di contrarre il virus ed è per questo motivo che per la campagna 2019 sono stati acquistati dosi di vaccini maggiori rispetto alla precedente. Il vaccino è rivolto alle categorie più a rischio e quindi anziani, donne incinta, bambini e pazienti con patologie croniche e adulti che, per la propria attività professionale, devono evitare di contrarre l’influenza. In questa ultima categoria rientrano anche i professionisti sanitari, spesso a contatto con soggetti a rischio, e che per proteggersi potranno sfruttare i punti vaccinali messi a disposizione dalle aziende e in momenti formativi durante questa campagna 2019.

Nel video l’intervista a Giovanni Casaletti, Direttore Servizio Igiene Pubblica Azienda USL Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui