E’ stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di tentata estorsione l’uomo che nella notte è entrato in un minimarket del centro storico di Carpi aggredendone il gestore per farsi consegnare l’incasso della giornata. Visibilmente ubriaco, il malvivente di nazionalità ucraina – ma residente nella città dei Pio – ha prima minacciato verbalmente il negoziante pakistano affinchè gli consegnasse il marsupio coi soldi, poi al rifiuto dell’uomo gli si è scagliato addosso con una violenza inaudita e lo ha colpito ripetutamente, provocandogli lesioni talmente gravi da lasciarlo steso a terra in fin di vita. Fortunatamente un passante ha sentito le grida di dolore provenire dal negozio e ha lanciato l’allarme al 112, permettendo ad una pattuglia dei carabinieri, impegnata nel controllo del territorio, di intervenire sul posto in tempi rapidi. L’aggressore, che nel frattempo si era allontanato, è stato rintracciato a qualche centinaio di metri di distanza mentre tentava di nascondersi tra le auto in sosta. Dopo aver ricostruito la vicenda i militari lo hanno tratto in arresto con l’accusa di tentata estorsione. Al momento si trova in carcere e dovrà rispondere di lesioni personali gravissime: la vittima, infatti, dimessa dall’ospedale ne avrà almeno per trenta giorni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui