Un paese che nel dolore non dimentica la solidarietà. A seguito della morte di Mohamed Boumarte, avvenuta in un tragico incidente stradale venerdì scorso a Pavullo, prende il via oggi una raccolta fondi presso la scuola frequentata dal 19enne, l’Istituto Marconi. Il fine è quello di aiutare la famiglia di Mohamed a riportare la salma in Marocco, al cimitero islamico del loro paese natale. Una solidarietà che si aggiunge a quella già partita nei giorni scorsi con altre due raccolte fondi, una presso la Gold-Art Energie Ker, dove il giovane Mohamed lavorava per aiutare la famiglia; l’altra attivata invece dalla comunità islamica di Pavullo. La salma del giovane si trova ancora al Policlinico, nel reparto di Medicina Legale. Prima del viaggio in Marocco, è al vaglio l’ipotesi di potergli dare l’ultimo saluto anche a Pavullo, dove Mohamed studiava e lavorava prima che la sua vita finisse spezzata lungo via Marchiani. Il 14 febbraio, alle 4.30, il giovane stava viaggiando sulla statale in direzione Modena per recarsi al lavoro quando ha perso il controllo del mezzo, finendo nella corsia opposta, dove stava sopraggiungendo la Golf di un 47enne. Lo schianto per il giovane è stato fatale. A Pavullo viene ricordato con affetto come un ragazzo e studente esemplare: la comunità si stringe al dolore della famiglia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui