Nel video l’intervista a:
– Franco Piacentini, Associazione vittime della strada
– Enrico Tassi, Vice Questore e comandante Polizia Stradale

Due lunghe colonne di nomi per ricordare tutte quelle persone che nella provincia di Modena hanno perso la vita in strada dal 2001 al 2019; un banchetto con le foto di chi non c’è più e tanti palloncini rossi con la scritta ‘Ricordare per cambiare’. Perché la giornata in memoria delle Vittime della Strada, istituita ufficialmente nel 2017 non vuole solo omaggiare chi ha perso la vita sull’asfalto, ma punta a mantenere alta l’attenzione sul tema della sicurezza stradale. Nella nostra provincia nei primi dieci mesi del 2019 le persone decedute in strada sono state 42, contro le 26 complessive del 2018. Secondo Franco Piacentini dell’Associazione Vittime della Strada bisognerebbe rivedere il codice della strada. Secondo l’Osservatorio Regionale tra le cause principali, vi è la distrazione e il mancato rispetto delle distanze di sicurezza, ma anche l’aggressività nei confronti degli altri utenti della strada, o la guida sotto effetto di stupefacente o in stato di ebrezza.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui