È un vero e proprio testa a testa tra i candidati alla presidenza in Emilia-Romagna tra Stefano Bonaccini e Lucia Borgonzoni. Se la candidata di centrodestra rimane stabile, il governatore uscente ha perso terreno nell’ultimo mese, accorciando la distanza che lo separa dalla sua sfidante numero uno. A dirlo è l’ultima rilevazione uscita, andata in onda ieri sera su Porta a Porta ed effettuato dall’istituto demoscopico “Noto Sondaggi”. Secondo le più recenti cifre, Stefano Bonaccini si conferma davanti a Lucia Borgonzoni, accreditandosi al 43-47% dei consensi contro una forbice che va dal 41 al 45% per la candidata del centrodestra. La differenza rispetto alla precedente indagine dell’11 dicembre scorso sulle intenzioni di voto degli elettori emiliano-romagnoli e’ che, mentre Borgonzoni rimane stabile, Bonaccini ha perso due punti percentuali. Chi invece sembra guadagnare preferenze, anche se rimane di molto staccato dai primi due, e’ Simone Benini, candidato M5s alla guida della Regione Emilia-Romagna, che passa da un consenso tra il 4 e l’8% a una forbice che va dal 5 al 9% delle intenzioni di voto. Gli altri candidati, infine, viaggiano tra il 4 e il 6% delle preferenze.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui