Non è ancora arrivato il picco influenzale, ma sono già tanti i modenesi a letto in questo inizio di 2020. Secondo una stima del servizio Igiene, Epidemiologia e Sanità pubblica dell’Ausl sarebbero circa 2700 i nuovi casi nella nostra provincia nell’ultima settimana di rilevazione e almeno 22mila persone colpite dall’inizio della stagione influenzale. L’Ausl contribuisce con tredici professionisti su tutto il territorio provinciale a Influnet, la Rete italiana sorveglianza influenza e l’ultimo rapporto Influnet è aggiornato alla settimana tra il 23 e il 29 dicembre 2019 e i 3.255 casi effettivamente riscontrati dai 678 medici sentinella a livello nazionale rappresentano una diminuzione rispetto ai 4.989 della rilevazione precedente. In Emilia Romagna l’influenza ha superato i 29 casi ogni 10mila abitanti per tutto l’ultimo mese. L’incidenza maggiore in regione si ritrova nella fascia dei bambini di massimo quattro anni con 145 casi ogni 10mila, mentre circa 14 anziani (sempre ogni 10mila) hanno contratto l’influenza. Per fronteggiare il picco l’Ausl modenese ha acquistato 170mila dosi di vaccino antinfluenzale, un 27% circa in più rispetto all’anno scorso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui