Gennaio è iniziato all’insegna degli sforamenti dei valori limiti giornalieri di PM10. La centralina di Modena posizionata in via Giardini ha già registrato 14 superamenti nei primi 17 giorni del 2020, come segnato dai bollettini di Arpae, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale dell’Emilia-Romagna. Non fa meglio la centralina posizionata a Carpi che ha già sforato 12 volte. Ed è per continuare a contrastare l’annoso problema dello smog che anche domani a Modena sarà una domenica ecologica. Nella città della Ghirlandina dalle 8.30 alle 18.30 non potranno circolare i veicoli a benzina Euro 0 ed Euro 1; i veicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3 (anche se dotati di filtro antiparticolato); i ciclomotori e i motocicli Euro 0. Le limitazioni si applicano nell’area compresa all’interno delle tangenziali nord Pirandello, Carducci e Pasternak, via Nuova Estense, strada Bellaria, strada Contrada, via Giardini, complanare Einaudi, strada Modena-Sassuolo, tangenziale Mistral. La domenica ecologica rientra nel piano integrato per la qualità dell’aria Pair 2020 della Regione che prevede limiti per i veicoli più inquinanti fino al 31 marzo di questo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui