La serie A resterà ferma in questo fine settimana, così per i neroverdi è tempo di recuperare le energie e godersi il primo posto in classifica.

Ancora dieci giorni esatti alla sfida casalinga con l’Atalanta, prossimo impegno di campionato, così per il Sassuolo è tempo di ricaricare le batterie e godersi lo storico primo posto in classifica conquistato grazie alle vittorie contro Napoli e Bologna. I neroverdi hanno ripreso gli allenamenti allo stadio Ricci, effettuando anche i test Mapei a Fiorano per capire quanta benzina sia stata spesa tra precampionato e inizio di stagione. Con tanti giorni a disposizione prima di tornare in campo, mister Di Francesco e il suo staff stanno centellinando il lavoro soprattutto per quei giocatori che accusano piccoli acciacchi e dunque è meglio vengano preservati. Non è dunque un caso se negli ultimi allenamenti sono stati dai 5 ai 7 i giocatori che si sono allenati a parte e tra questi c’è anche Domenico Berardi, che a poco meno di due settimane di distanza dal grave infortunio muscolare accusato al debutto in campionato ha iniziato il programma di recupero sul campo. Il talento calabrese non sarà sicuramente a disposizione alla ripresa del campionato, perché necessita di almeno altre due o tre settimane prima di essere recuperato al 100%. L’infortunio ha costretto Berardi a saltare la più che probabile chiamata in Nazionale per le sfide di qualificazione ad Euro 2016 con Malta e Bulgaria, proprio quelle che vedranno impegnato a partire da questa sera un altro neroverde, Francesco Acerbi. Il difensore sogna il debutto in gara ufficiale con la maglia azzurra dopo quello in amichevole con l’Albania lo scorso novembre e ci proverà già oggi allo stadio Franchi di Firenze. Tra i giocatori chiamati a fare gli straordinari in questo periodo di sosta della serie A ci sono anche il croato Sime Vrsaljko, che come Acerbi sarà impegnato sempre oggi in gare di qualificazione al prossimo Europeo, e Lorenzo Pellegrini, impegnato questo pomeriggio con la nazionale Under 20 azzurra nel torneo Quattro Nazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui