Denunciati due stranieri, siriano lui marocchina lei, per interruzione di pubblico servizio

Fingono un parto imminente e si fanno scortare fino in ospedale per eludere i controlli stradali della Polizia Municipale. È successo a Modena in viale Italia. Un 70enne siriano residente a Modena e una 25enne marocchina residente a Prato mentre viaggiavano a bordo della loro auto ad una velocità di oltre i 50 km orari, limite massimo consentito, sono stati fermati dalla Polizia Municipale per un controllo finalizzato alla sicurezza stradale e si sono giustificati dicendo di doversi recare con urgenza al Pronto soccorso, perché la donna che intanto urlava e si dimenava, stava per partorire. Giunti all’ospedale, gli agenti hanno però scoperto insieme al personale sanitario che la giovane aveva solo simulato.

Nei confronti dei due è quindi scattata una denuncia per interruzione di pubblico servizio, inoltre l’uomo, è stato anche denunciato per guida senza patente, il documento gli era stato infatti revocato tre anni prima, e per la mancata revisione dell’auto, oltre ovviamente ad essere stato sanzionato per il superamento dei limiti di velocità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui