Il giallo e il blù vestono da ieri sera il simbolo per eccellenza della modenesità. E’ uno spettacolo di colori e suggestioni quello che fino a lunedì mattina alle 6 regalerà la Ghirlandina, colorata dei colori simbolo di Modena per celebrare il compleanno numero 108 della società canarina. E’ questa una delle iniziative che il Modena ha organizzato per celebrare una festa che può essere tale solo a metà. Le limitazioni per il Coronavirus hanno impedito qualsiasi celebrazione e così il club canarino ha pensato di regalare ai tifosi una festa virtuale, nella quale provare comunque a essere protagonisti a distanza. Dopo il successo del flash mob di due settimane fa, domani sera ci sarà un altro momento di condivisione a distanza: il Modena ha inviato i tifosi a uscire sui propri balconi alle ore 20,30 indossando una sciarpa o sventolando una bandiera gialloblù per intonare uno dei cori più amati della curva Montagnani. E poi sul profilo Facebook della società proseguono le votazioni per scegliere il nuovo inno del Modena. In lizza ci sono due versioni della canzone “Sangue Gialloblu”, il cui testo è stato scritto dallo storico speaker Stefano Casolari e suonato da Enrico Benassi e dal figlio Federico. Domani verrà svelata la versione scelta dai tifosi, che verrà poi incisa e che accompagnerà il ritorno in campo, a emergenza finita, di un Modena con un anno in più ma con ancora più voglia di emozionare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui