Ricostruzione post terremoto: tante opere fatte, ma ancora tanto lavoro da fare

Da una parte il vociare dei bimbi che facevano ricreazione dall’altra il silenzio quasi assordante del centro storico. A distanza di quattro anni dal terremoto Concordia sembra divisa in due. L’immediata periferia luogo in cui sono stati ricostruiti la nuova sede del Comune, la palestra, le scuole elementari e la chiesa e dove, una volta smantellati i Map sorgeranno le scuole medie e il centro storico di Concordia che deve essere in gran parte ricostruito. Molte attività commerciali hanno riaperto anche se sono più numerose quelle ancora chiuse.

Intervista a Luca Prandini, Sindaco di Concordia sulla Secchia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui