Le Frecce Tricolori venerdì mattina sorvoleranno la città, per la cerimonia che celebra il restauro del Monumento ai Caduti dell”Aria intitolato al Colonnello Pilota Fulvio Setti

Si tingerà dei colori della bandiera italiana il cielo di Modena, grazie al sorvolo delle Frecce Tricolori sulla città, con cui venerdì mattina culminerà la cerimonia per il restauro del monumento dedicato ai Caduti dell’Aria, ed intitolato al Colonnello Pilota modenese Fulvio Setti. Un autentico eroe dei cieli, che durante la guerra partecipò a 220 voli, e ad importanti operazioni di salvataggio che gli valsero numerosi riconoscimenti tra cui la medaglia d’oro al valore militare a soli 29 anni. Il monumento a lui intitolato è ben noto ai modenesi come l’aeroplano posto accanto all’Ottavo Campale, all’incrocio tra via Emilia Ovest e viale Italia, e nei mesi scorsi è stato oggetto di importanti lavori di ripristino. L’intervento ha riguardato non solo la superficie del velivolo, un Fiat G46 di oltre 10 metri che ha ritrovato i suoi colori originali, ma anche l’area verde in cui è collocato. Il monumento rinnovato sarà salutato venerdì con una manifestazione inaugurale che prenderà il via alle 10:30 – alla presenza delle autorità e della banda cittadina – con lo spoglio di una lapide marmorea e la deposizione di una corona di fiori in ricordo dei caduti. Sarà poi la volta di un’esibizione di alcuni velivoli storici che solcheranno i cieli cittadini, tra cui anche un esemplare di Fiat G46 del tutto uguale a quello del monumento restaurato. Ed infine a chiudere la cerimonia sarà proprio la pattuglia acrobatica nazionale delle Frecce Tricolori con manovre mozzafiato.

Nel video l’intervista a Vittorio Setti, nipote del Colonnello Pilota Fulvio Setti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui