E’ stato presentato questa mattina. Un documento che segna la svolta, dopo le divisioni dei mesi scorsi

Dopo mesi di veleni, lotte intestine e ribaltoni, la Facoltà di Medicina dell’Università di Modena e Reggio ha finalmente un suo regolamento interno. E’ il documento della pacificazione quello presentato questa mattina al Policlinico dal nuovo preside Giovanni Pellacani, in carica da febbraio, dopo le dimissioni di Paolo Nichelli. Tra le Facoltà di Medicina del Nord Italia, quella modenese era rimasta l’unica a non essersi ancora data un’auto-regolamentazione. Colpa delle profonde lacerazioni createsi tra i Dipartimenti in cui essa stessa è articolata. E proprio questa lacuna era stata sottolineata dal professor Nichelli tra le ragioni del suo passo indietro.
Il nuovo regolamento – documento reso obbligatorio dalla Riforma Gelmini – è composto da 13 articoli: alla Facoltà vengono demandate funzioni di coordinamento e gestione dell’offerta formativa e di disciplina dei rapporti tra Ateneo e Sistema Sanitario nazionale. Vengono poi istituiti il Consiglio di Facoltà – un board con funzione di discussione, nel quale saranno rappresentati tutti i quattro Dipartimenti – e la Conferenza dei Presidenti dei corsi di laurea, con funzione consultiva.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui