Intervista a Prof. Massimo Girardis, Direttore della Terapia Intensiva del Policlinico

Il farmaco Tocilizumab pare sia in grado di aiutare i medici nelle nostre terapie intensive. È ancora presto per avere risposte definitive a livello scientifico, ma gli studi nei quali collabora anche l’azienda ospedaliero-universitaria di Modena stanno osservando come il farmaco, già utilizzato nel trattamento dell’artrite reumatoide, alcuni risultati interessanti

La sperimentazione del farmaco, ha preso il via a Modena studiando su un primo gruppo composto da 330 pazienti dopo essere stata approvata dal Comitato Etico dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma. Gli studiosi hanno notato come nelle gravi polmoniti da Covid-19 il problema principale non sia il virus ma l’abnorme reazione del sistema immunitario che produce una risposta infiammatoria esagerata, responsabile del danno polmonare. Risposta in parte governata dalla interleuchina 6, di cui il Tocilizumab è un inibitore, e la cui azione può quindi ridurre il danno polmonare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui