Il futuro dello spazio non appare ancora pienamente definito

Una conversazione costruttiva e propositiva sulla città e sul suo futuro urbanistico, anche attraverso l’analisi di interventi di riuso, per focalizzare l’attenzione sull’aera della ex-AMCM. Questo l’obiettivo principale del convegno di oggi pomeriggio al Teatro delle Passioni. La riflessione sul Piano di Recupero per l’area è partita dalle osservazioni redatte da un gruppo di lavoro interno all’Ordine degli Architetti e sottoposte all’attenzione del Comune di Modena. Il futuro dello spazio non appare ancora pienamente definito, anzi fa fatica a vedere la luce, ma le proposte non mancano perché il valore strategico della zona, per collocazione e dimensioni, è evidente. Le idee puntano ai modelli europei come la realizzazione di alloggi per gli studenti o per progetti legati allo sviluppo della creatività, sia culturale che imprenditoriale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui