Nel video l’intervista a Giorgio Rebecchi, attivista Movimento Cinque Stelle

Mentre i candidati Stefano Bonaccini e Lucia Borgonzoni sono al lavoro per definire le rispettive liste, ancora nulla si sa dal fronte del Movimento Cinque Stelle. Sembra anzi farsi più forte l’ipotesi grillina, partita da Roma, di non presentare alcuna lista. Questa mattina doveva tenersi l’incontro tra il leader nazionale Luigi Di Maio e i rappresentanti del territorio per discutere il tema delle imminenti elezioni regionali, ma l’appuntamento è rinviato a venerdì, ritardando così le direttive per la formazione di una lista e la scelta di un candidato. D’altra parte, dopo la sconfitta in Umbria, ai vertici del Movimento c’è chi è convinto che in Emilia Romagna sia meglio non correre affatto. Una decisione che non piace a molti rappresentanti dei territori e agli attivisti, primo tra tutti all’avvocato Giorgio Rebecchi, convinto che il Movimento Cinque Stelle non debba essere uno spettatore passivo della sfida Bonaccini-Borgonzoni. E per quanto riguarda una possibile alleanza con il Partito Democratico, Rebecchi auspica l’uso della piattaforma Russeau

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui