Martedì 11 Dicembre 2018 | 17:39

MODENA E BAGGIOVARA UNITE DALLA CHIRURGIA ROBOTICA

Con l’ausilio del Robot “Da Vinci”, le equipe di medici del Policlinico e dell’ospedale di Baggiovara, sono riusciti a eseguire in un’unica operazione complessi interventi di rimozione di tumori


La chirurgia robotica, supportata dall’integrazione tra il Policlinico e l’ospedale di Baggiovara, è in continua crescita. Con l’ausilio del robot “Da Vinci” e il lavoro congiunto dei medici di entrambe le strutture sanitarie, è stato possibile risolvere casi particolarmente difficili. Pochi giorni fa a Baggiovara, l’equipe di Chirurgia Generale e quella di Ginecologia hanno lavorato insieme per rimuovere, durante lo stesso intervento, un tumore all’utero e uno allo stomaco ad una paziente di 66 anni, che ora sta bene. L’operazione congiunta del team di Chirurghi generali e Urologi ha permesso di eliminare un tumore maligno della prostata e di correggere un’ernia jatale su un altro paziente, di 68 anni. Anche questo intervento è andato a buon fine e in poco tempo l’uomo è stato dimesso. Fondamentale è stato l’uso del Robot Da Vinci, i cui vantaggi sono la mininvasività, l’ingrandimento del campo operatorio e la precisione dei movimenti. La robotica in ambito chirurgico permette di superare molte difficoltà tecniche, con benefici che si riflettono sul paziente in una più rapida ripresa post operatoria e non solo. Nel caso della paziente con tumore all’utero, la macchina ha permesso infatti di evitare due ulteriori interventi che sarebbero stati necessariamente ravvicinati.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche