Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 11:30

FROSINONE, PROFUGO VIAGGIA 400 KM SOTTO UN TIR

La procura del capoluogo laziale ha aperto un'indagine per fare chiarezza sul ruolo degli autisti del mezzo pesante

Ha viaggiato per 400 chilometri sull'autostrada A1 agganciato con delle cinghie sotto un tir. Questa la drammatica vicenda di un giovane profugo di 20 anni liberato nel pomeriggio di ieri 22 agosto dagli agenti della Polizia Stradale di Frosinone, durante un controllo predisposto a seguito di alcune segnalazioni telefoniche che avevano allarmato la sede operativa della Polstrada. Il ragazzo è in cura presso l'Ospedale del capoluogo laziale. Dopo averlo liberato i poliziotti hanno proceduto ad ispezionare il mezzo pesante mentre la procura di Frosinone ha aperto le indagini al fine di fare chiarezza sul ruolo degli autisti del tir.

La notte scorsa, a Terni, una vicenda simile ha avuto per protagonista un ragazzo afghano di Kabul di soli 18 anni. Il giovane si era nascosto sotto il rimorchio di un autoarticolato proveniente dalla Grecia e diretto a Civitavecchia con l'intenzione di raggiungere la Francia. Durante una sosta effettuata dall'autista del mezzo in un'aerea di servizio nei pressi di Terni, è stato però scoperto da un passante. L'autista del tir era ignaro della presenza del ragazzo. Dopo gli accertamenti di rito è stato accompagnato in un centro di accoglienza riservato ai cittadini extracomunitari richiedenti asilo politico.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche