Dopo l’eliminazione dai playoff scudetto e le tante indiscrezioni, arriva anche la notizia ufficiale: la Liu-Jo Nordemccanica non si iscriverà al prossimo campionato di serie A1. Modena perde anche il volley femminile

Che la doppia sconfitta con Conegliano avesse lasciato non pochi strascichi era evidente già nel post partita di gara 2. Nelle parole di coach Fenoglio e di alcune giocatrici trapelava una strana incertezza sui progetti futuri della società bianconera e alla fine è arrivata l’incredibile ufficialità: Liu Jo Nordmeccanica non si iscriverà al prossimo campionato di Serie A1, il progetto della famiglia Cerciello e del main sponsor Marco Marchi chiude i battenti con un anno di anticipo rispetto agli accordi. Attraverso un comunicato stampa, il presidente onorario Antonio Cerciello e il presidente della società Vincenzo Cerciello, fanno sapere che i motivi  della rinuncia sono prettamente personali per la scelta di tutte le componenti di dedicarsi alle proprie attività lavorative. La società River Volley (il titolo sportivo appartiene ancora alla società di Piacenza), dopo oltre 10 anni di attività, forte di un palmares di due scudetti, due coppe italia, due supercoppe e numerosi trofei, ha comunicato dunque all’amministrazione comunale di Modena che non parteciperà al campionato 2018-2019 e la città della Ghirlandina perde così anche il volley femminile. Con ogni probabilità il titolo verrà messo in vendita ma ripartire con un nuovo progetto e soprattutto con nuovi investitori sembra ad oggi un lontanissimo miraggio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui