Non recrimina, ma valorizza la prova dei suoi ragazzi il tecnico biancorosso dopo la sconfitta beffa con la Fiorentina, maturata al 93′ con il gol di Zarate

Dispiaciuto, non abbattuto e nemmeno deluso il tecnico del Carpi Fabrizio Castori dopo il primo ko del 2016 per la sua squadra. I suoi ragazzi hanno tenuto testa alla Fiorentina e questo dev’essere da sprone a continuare il percorso di crescita intrapreso. Ancora decisivo, entrando dalla panchina, Kevin Lasagna. Castori spiega così il cambio che aveva illuso i biancorossi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui