Dalle imprese geminiane esportazioni verso gli States per 829 milioni di euro nei primi sei mesi del 2016: con Trump presidente rischio protezionismo e dollaro debole

Modena è quarta fra le province italiane per volumi di esportazioni verso gli Stati Uniti d’America. Nei primi sei mesi del 2016 dalle imprese modenesi sono partite alla volta degli States merci per circa 829 milioni di euro, pari quasi al 14% del totale delle esportazioni geminiane. Cifre più alte si registrano solo a Milano, Torino, e, un po’ a sorpresa Potenza, dove l’export a stelle e strisce vale il 44% del totale provinciale. Questi dati, forniti da Unioncamere, assumono particolare importanza all’indomani della vittoria di Donald Trump alle presidenziali americane. Il tycoon repubblicano ha condotto una campagna elettorale improntata al sostegno di politiche protezionistiche e aspramente critica verso la globalizzazione. Trump ce l’ha in particolare con la Cina, ma se il neo-presidente decidesse di calare barriere commerciali, e se dovesse farlo anche con l’Europa, per molte imprese modenesi sarebbe una sciagura. Il probabile indebolimento del dollaro che a ciò si accompagnerebbe finirebbe col complicare ulteriormente le cose. Un conto è la campagna elettorale e un conto è l’attività di governo: insediatosi alla Casa Bianca, è possibile sia costretto a temperare le sue posizioni. Ma le sue posizioni sono chiare. Ora non resta che stare a vedere cosa accadrà.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui