Maxi cantiere per l’allargamento della strada Pratolino-Malandrone

Ciclopica operazione di scavo a Pavullo sulla Pratolino-Malandrone, la strada che, salendo dalla pianura, permette di aggirare tutto il capoluogo a destra sbucando sulla Giardini dopo Montecuccolo, in direzione Lama Mocogno. Una sorta di mini-tangenziale naturale, con però una carreggiata ristretta che negli anni ha creato non pochi problemi e pericoli. Adesso è partito il secondo lotto dei lavori (da 1,2 milioni di euro) per l’allargamento e la messa in sicurezza dell’arteria. Le operazioni in questi giorni hanno interessato in particolare il tratto vicino all’agriturismo Belvedere, dove la strada è stata letteralmente tagliata in due per realizzare un gigantesco scavo che dovrebbe risolvere una volta per tutte il problema frane in quel punto. Per questo ovviamente l’arteria è stata chiusa al transito, ma solo per il tempo necessario per tornare a riempire la zona di scavo e realizzare sopra un passaggio provvisorio su ghiaia. Poi il cantiere si sposterà in altri punti da qui fino a Pratolino, con le limitazioni al transito che si renderanno via via necessarie. Se tutto va bene i lavori, dovrebbero concludersi entro novembre. Poi partiranno quelli del terzo lotto da 2,3 milioni, con i quali verranno eseguite analoghe operazioni nel tratto più vicino al capoluogo, completando così la mini tangenziale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui