Piazza Affari sprofonda con Banche e petrolio. Anche i titoli della Banca Popolare dell’Emilia Romagna in forte calo, la perdita registrata è del 7,30%. L’effetto delle verifiche annunciate dalla BCE preoccupa e non poco gli investitori

Prosegue il crollo del valore del titolo della Banca Popolare dell’Emilia-Romagna, che anche oggi ha lasciato sul terreno un ulteriore 7,30%, con un valore dell’azione pari a 5,21 euro, portando così la perdita dal 30 dicembre scorso a oggi al  26%. Il focus degli investitori è concentrato sull’indagine conoscitiva avviata dalla Bce circa la gestione delle sofferenze da parte delle banche italiane e la Bper è inclusa fra i soggetti che dovranno rendere conto all’organo di vigilanza sulla modalità di gestione e sulla corretta valutazione dei crediti concessi alla clientela.

Ci si chiede, in particolare, che fine abbiano fatto i crediti che negli anni passati erano stati concessi in quantità copiosa dalla banca ad amministratori, sindaci revisori, dirigenti e loro parti correlate: erogazioni che avevano raggiunto l’esorbitante cifra di 400 milioni di euro. Il fatto che i diversi amministratori che avevano beneficiato di tali somme non facciano più parte degli organi societari non solleva l’attuale dirigenza dal rendere conto dell’evoluzione che hanno avuto quei finanziamenti: sono stati restituiti? Sono stati rinnovati? Sono ad incaglio? Sono a sofferenza?

Se si pensa all’eco delle notizie relative alla Popolare dell’Etruria, che pure aveva concesso a tredici ex amministratori e cinque ex sindaci prestiti per 185 milioni, somma nettamente inferiore a quella erogata a suo tempo dalla Bper, sarebbe opportuno che il Presidente Rag. Ettore Caselli e l’amministratore delegato Vandelli fornissero chiarimenti sulla situazione degli affidamenti concessi agli ex amministratori, sindaci e dirigenti.  I soci lo chiedono e se lo aspettano. Noi abbiamo contattato l’istituto per una precisazione sul punto. Siamo in attesa di una risposta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui