Un’estate dove a Formigine non si esauriscono le possibilità per i più giovani di imparare e formarsi

Un’estate dove a Formigine non si esauriscono le possibilità per i più giovani di imparare e formarsi. Nei giorni scorsi è infatti rientrata a Formigine Cecilia Turco, reduce da dieci mesi di servizio in Irlanda al KCAT Art & Study Centre, un centro specializzato in discipline artistiche rivolte anche a persone disabili. Un’esperienza, possibile grazie al gemellaggio che lega Formigine alla città di Kilkenny, dove ha sede il centro, che verrà ripetuta da un’altra giovane formiginese, Alice Rauseo, con cui ieri c’è stato un simbolico “passaggio di testimone” durante un incontro con la Giunta in Comune. L’Europa dei giovani e delle relazioni protagonista anche in Germania, all’Eurocamp di Verden in corso in questi giorni, al quale partecipano tre ragazze e un ragazzo formiginesi, insieme ad altri coetanei provenienti dalle città gemelle di Saumur, “gemella” francese di Formigine, per un’esperienza di conoscenza e volontariato in ambito europeo. Ma le occasioni per esperienze formative e di volontariato rivolte ai giovani formiginesi continuano anche più vicino a casa, grazie al Servizio Civile Regionale, nell’ambito del quale verranno effettuate a giorni le selezioni per due figure che presteranno servizio in Comune a partire da settembre, e uno stage di sei mesi, sempre presso il Comune, finanziato dalla Podistica Formiginese, che ha destinato a questo scopo parte dei proventi della ForRun 5.30. “Uno degli obiettivi che ci siamo prefissi – commenta Simona Sarracino, assessore alle Politiche Giovanili – è quello di intercettare tutte le opportunità offerte dai vari interlocutori, l’Europa come la Regione, in modo da offrire un’offerta il più varia possibile a tutti quei giovani che vogliano imparare e costruire il proprio percorso, ampliando orizzonti e prospettive”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui