Nel video l’intervista a Andrea Giani, coach Leo Shoes Modena Volley

 

Il “Clasico” del volley italiano tra Modena e Trento è speciale, l’atmosfera è da brividi. Un PalaPanini soldout in ogni ordine di posto e con una coreografia straordinariamente bella da parte di entrambe le tifoserie fa da sontuoso teatro all’ottava di Superlega tra Modena e Trento. Nel pregara uno striscione del pubblico di Trento che incita l’Emilia dopo le alluvioni dei giorni scorsi fa alzare in piedi tutto il Palazzo. La Leo Shoes parte con la diagonale Christenson-Zaytsev, in banda ci sono Bartosz Bednorz e Matt Anderson, al centro Holt-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. L’Itas di Angelo Lorenzetti parte con Giannelli-Vettori, Russell-Kovacevic in banda, Candellaro e Lisinac al centro con Grebennikov libero. Parte fortissimo Modena che si porta sul 10-8 con un sideout perfetto, Trento risponde con un grandissimo volley, 18-19 e match vibrante. L’Itas chiude il primo set 22-25. Il secondo set è un clamoroso e tiratissimo punto a punto, 17-16. La Leo Shoes chiude il set 25-23, è 1-1. Il terzo parziale inizia nel segno di Trento, 5-7 con Giannelli che pennella al palleggio. Alza i giri del motore Modena che con Zaytsev e Bednorz mette la freccia, 18-15. La Leo Shoes chiude il set 25-22, è 2-1. Il quarto parziale inizia nel segno di Modena, Bednorz piazza due ace e spacca il set, 11-8. Il finale di gara è uno spettacolo nello spettacolo con le due squadre che giocano a ritmo altissimo e sbagliano pochissimo, alla fine vince Modena 25-21 e 3-1 il match.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui