Si avvicina la delicata sfida di sabato contro la Pro Vercelli ed Hernan Crespo deve fare i conti con le assenze nel reparto difensivo: fuori Cionek e Popescu

Continuità, una parola che gli allenatori di calcio adorano pronunciare, ma ancora di più trasformata in realtà sul campo e nei risultati. Un obiettivo finora irraggiungibile per il Modena di Hernan Crespo, che fatica a infilare strisce positive, basti pensare che su 12 partite 6 si sono chiuse con una sconfitta. Continuità che dunque non arriva e forse non è un caso che nemmeno negli uomini Crespo l’abbia ottenuta, costretto dagli eventi a cambiare 12 formazioni su 12, una tendenza che anche sabato contro la Pro Vercelli verrà confermata ed ancora una volta a causa di infortuni e squalifiche e non  per un vezzo del mister gialloblù.

Cionek e Popescu out per un turno, Nizzetto non al meglio e probabilmente in grado solo di andare in panchina, queste le nuove assenze con cui Crespo deve fare i conti e che lo costringeranno a modificare la difesa. Nell’allenamento del mattino, in cui per la prima volta si è aggregato Santacroce che per il momento non verrà tesserato, il tecnico ha insistito molto sui movimenti difensivi per ovviare a quelle lacune che la squadra ha evidenziato nelle ultime uscite, ma non ci saranno novità nel modulo. Si andrà avanti con la linea a tre supportata da due esterni. Giocherà Marzorati al centro affiancato dal rientrante Gozzi e dal giovane Aldrovandi, classe ’93, che torna a giocare nel ruolo di centrale, quello che più gli si addice, dopo che ad inizio stagione era stato impiegato come terzino destro. Una linea nuova e che, soprattutto sul piano atletico, offre garanzie e finalmente l’occasione che Gozzi tanto aspettava: il reggiano torna titolare dopo un mese.

Ritorni anche per Galloppa e Granoche, recuperati, anche se non ancora al top della condizione, e indispensabili per dare nuovo vigore ad una squadra apparsa un po’ scarica negli ultimi incontri. Il diablo farà coppia con Stanco in attacco, mentre l’ex Parma si piazzerà a centrocampo assieme a Giorico e ad uno tra Belingheri e Doninelli. L’undici sarà completato da Rubin e Calapai sugli esterni. Nuove soluzioni che Crespo si augura diano una svolta al torneo dei gialloblù.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui