Nel video le interviste a:

  • Roberta Pappalardo, insegnante
  • Daniel Rozenek, General Manager

Se l’emergenza coronavirus fa chiudere le scuole, ci sono aziende che con un po’ di inventiva cercano soluzioni alternative. Una ‘scuola provvisoria’ con i figli che giovano e imparano in un’apposita sala mentre i genitori lavorano. Succede a Tekapp, azienda di Formigine già nota per aver sfruttato a pieno anche i benefici degli animali da compagnia in ufficio. Con asili e scuole chiuse, la realtà italo-israeliana che si occupa di sicurezza informativa ha messo in campo la soluzione dell’asilo aziendale, in cui permettere ai dipendenti di continuare a lavorare ma anche di occuparsi dei figli. Sette in tutto i bambini coinvolti in attività di divertimento, gioco e laboratorio, ma anche compiti scolastici. Non si tratta di un tentativo di sostituirsi alla scuola, sottolineano in azienda, ma la risposta alle difficoltà che i dipendenti stanno subendo in questo particolare momento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui