Massima allerta per rischio infestazione di zanzara tigre. Le elevate temperature degli ultimi giorni aumentano la proliferazione degli insetti.

La zanzara tigre continua a tormentare i Modenesi. Secondo i dati dell’istituto Vape Foundation, divulgati da Anticimex, fino al 15 luglio sarà proprio Modena una delle province italiane con il più alto rischio di infestazione: il livello di allarme sarà pari a grado 4, il più alto in assoluto. E per le settimane successive, complice il gran caldo, il pericolo potrebbe anche aumentare. Come noto, il rischio che si corre nell’essere punti dalla zanzara tigre è di contrarre la febbre dengue, una grave malattia virale che in alcuni rari casi può provocare anche la morte.
Non è la prima volta che Modena si trova a fare i conti con questo insetto. A settembre 2014 infatti a Baggiovara venne confermata la presenza del batterio dengue importato nel nostro paese da una persona che l’aveva contratto nell’africa centrale. In quel caso l’Ausl attivò tempestivamente la procedura di disinfestazione e nel giro di qualche giorno l’allerta rientrò. Anche la scorsa settimana, si era parlato di un possibile caso di contagio in città, che poi però si è rivelato un falso allarme. Come emerge dall’indagine di Vape Foundation, peraltro, la nostra provincia resta comunque ad alto rischio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui