Martedì 21 Febbraio 2017 | 17:33

RINUNCIARE ALLA CARTA SERVE: PIANTATI 60 ALBERI NEL DISTRETTO CERAMICO

Continuano i buoni risultati della campagna Hera “Regala un albero alla tua città”: da inizio gennaio, infatti, nei comuni di Fiorano, Maranello e Sassuolo verranno piantati 60 nuovi alberi, grazie alla scelta dei cittadini di passare alla bolletta elettronica

RINUNCIARE ALLA CARTA SERVE: PIANTATI 60 ALBERI NEL DISTRETTO CERAMICO

Da inizio gennaio, tre dei quattro comuni del Distretto Ceramico avranno una piccola area verde in più. Proprio nei primi giorni del nuovo anno,  infatti, inizieranno le operazioni di piantumazione di 20 nuovi alberi a Fiorano, al Parco delle Foibe; a Maranello, nella Rotonda dei Conigli; e a Sassuolo, nel parco di Villa Vistarino, per un totale di 60 nuove piante. Tutto questo grazie alla campagna lanciata da Hera “Elimina la bolletta, regala un albero alla tua città”, che promuove il passaggio dalla bolletta cartacea a quella on-line legando il risultato alla messa a dimora di nuove piante.

Nei 4 comuni del distretto ceramico piantati 80 alberi, grazie a 4.000 bollette online

Grazie ai cittadini di Fiorano, Maranello e Sassuolo che hanno aderito all’iniziativa rinunciando alla bolletta di carta, Hera ha potuto donare a ciascun Comune 20 alberi (bagolari, ciliegi selvatici, frassini, tigli e ontani) per arricchire le aree verdi. Anche i cittadini di Formigine hanno contribuito al risultato: al parco Erri Billò e presso la Scuola dell’Infanzia Malaguzzi, già questa primavera erano stati messe a dimora 20 piante. Questi 80 alberi vanno ad aggiungersi ai 100 piantumati nei comuni del distretto ceramico grazie agli ottimi risultati raggiunti dalla prima edizione della campagna ‘“Elimina la bolletta, regala un albero alla tua città”. A conclusione dei lavori, saranno dunque 180 le nuove piante, grazie alla scelta di 9.000 cittadini di passare alla bolletta elettronica. 

Grazie alla campagna Hera, piantati 3.000 alberi ed evitati stampa e recapito di 800.000 bollette, pari a 3,6 milioni di fogli

L’iniziativa di Hera, partita a novembre 2012, doveva concludersi alla fine del 2016, ma l’obiettivo delle 100.000 adesioni è stato raggiunto a novembre 2014, con largo anticipo rispetto ai tempi previsti. La scelta ecologica dei cittadini è stata premiata con la piantumazione di 2.000 alberi complessivi (1 ogni 50 adesioni) nelle aree individuate nei rispettivi territori dai Comuni che collaborano con Hera alla realizzazione dell’iniziativa.

Visto il successo, a giugno 2015 Hera ha rilanciato la campagna con il nuovo obiettivo di raggiungere ulteriori 50.000 nuove adesioni, che porteranno alla piantumazione di altri 1.000 alberi, per un totale di 3.000 piante. In poco meno di dieci mesi dal nuovo rilancio anche questo traguardo è stato già raggiunto.

Al raggiungimento del risultato hanno contribuito, oltre alla promozione del progetto anche da parte dei 74 Comuni partner, i nuovi servizi on-line per i clienti di Hera e la scelta di elaborare offerte a mercato libero con un’Opzione Natura che prevede, tra l’altro, l’invio elettronico della bolletta e la fornitura di energia verde. 

Gli obiettivi raggiunti con le due edizioni della campagna permettono di evitare ogni anno la stampa e il recapito fisico di circa 800 mila bollette e quindi di evitare l’utilizzo di oltre 3.600.000 fogli di carta e l’emissione di 67 tonnellate di CO2 associate alla produzione, stampa e recapito della bolletta cartacea. A questi benefici ambientali si aggiungono quelli collegati ai nuovi alberi che assorbono complessivamente 300 tonnellate di CO2 ogni anno. Inoltre, piantando gli alberi nei centri urbani, l’iniziativa contribuisce a contenere l’effetto “isola di calore”, tipico di quelle aree, e ad assorbire inquinanti gassosi e polveri sottili.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche