Per la prima volta nella storia la pallavolo italiana non assegnerà lo scudetto maschile. La Fipav ha infatti accolto e ampliato la proposta dei club di SuperLega, cancellando la stagione 2019-20 per il Coronavirus. Impossibile completare la regular season, che deve ancora disputare 4 giornate, ma impossibile anche allestire nei prossimi mesi, anche in estate, un playoff in forma ridotta per poter assegnare il titolo tricolore. La finestra per l’eventuale post season era stata tenuta aperta dalle società nei giorni scorsi, con 11 voti favorevoli e solo 2 contrari, quelli di Trento e Civitanova, che invece avrebbero voluto ancora aspettare prima di prendere una decisione, con la speranza di poter tornare in campo. La Fipav però ha chiuso ogni possibilità, annullando di fatto il campionato in corso, visto che oltre alla mancata assegnazione dello scudetto non ci saranno nemmeno retrocessioni, così come deciso anche per le categorie inferiori, per i campionati nazionali, regionali e provinciali. Per quanto riguarda poi i campionati giovanili la Fipav ha stabilito che, per permettere agli atleti potenzialmente coinvolti quest’anno di proseguire l’attività giovanile, la prossima stagione si svolgeranno con categorie di annate dispari: Under 13, Under 15, Under 17, Under 19 maschili e femminili. Resta ora da definire la partecipazione alla prossima stagione delle coppe europee e la strada potrebbe essere quella di confermare le società nelle competizioni di quest’anno, con la Leo Shoes Modena di nuovo dunque al via della Coppa Cev.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui