Arriva sul campo la risposta che Andrea Giani aspettava dalla sua Leo Shoes. Dopo la frenata di fine 2019, con 3 sconfitte nelle ultime 4 gare, i gialloblù ricominciano col piede sul gas e stendono con un netto 3-0 Piacenza nella seconda giornata di ritorno, accorciando sulle prime due della classe. Il successo vale doppio perché la capolista Civitanova cade per la prima volta, sorpresa in casa da Milano, e la seconda della classe Perugia lascia per strada un punto piegando al tie break la resistenza di Verona. Modena dunque rosicchia qualcosa a entrambe e tiene a distanza Trento, facile vincitore a Monza, con una prova di grande maturità. Perché aldilà del 3-0 finale Piacenza non esce mai dalla gara e nonostante l’assenza di Max Holt, fermato dalla febbre, i gialloblù si dimostrano solidi nei momenti cruciali. Ci pensano capitan Zaytsev e uno scatenato Bednorz, mvp a fine gara con 18 punti, ad allungare la forbice del primo set fino al 25-21. Nel secondo parziale Piacenza del grande ex Gardini sogna sul 19-17 ma Modena rientra e vince la maratona sul 33-31, chiudendo i conti nel terzo set in cui la Leo Shoes rimane sempre davanti lasciando i piacentini a 23. Soddisfatto a fine gara il coach gialloblù Andrea Giani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui