Nel video l’intervista a Rosanna Bartolini, Presidente Casa delle Donne contro la Violenza Onlus di Modena

L’emergenza sanitaria ha fermato tutto, ma non la violenza sulle donne. Per questo motivo la Casa delle donne contro la violenza onlus di Modena, come tutti i centri antiviolenza regionali, rimane aperta e risponde alle richieste d’aiuto di chi ha bisogno. In questo momento caratterizzato da misure straordinarie che costringono le persone in casa, le donne che convivono con uomini violenti possono trovarsi esposte a rischi sempre più gravi. Un segnale preoccupante per la onlus modenese, è che al centro antiviolenza di strada Vaciglio le nuove richieste di aiuto sono crollate del 50-70%. Da qui, l’appello della casa delle donne contro la violenza è quello, in caso di bisogno, di mettersi in contatto telefonico, anche tramite sms o messaggi whatsapp. Chiedere aiuto contro la violenza di genere è un motivo valido per uscire di casa. I centri antiviolenza stanno inoltre lavorando per garantire alle donne le dovute tutele anche in regime di emergenza sanitaria

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui