Nel video le interviste a Monica Dotti, Coordinatrice Centro LDV e a Michael Fanizza, Psicologo psicoterapeuta

La rete territoriale per l’aiuto e il supporto alle donne è sempre attiva. Restare confinati in casa per la maggioranza è una semplice scocciatura, ma per tante donne e minori che subiscono maltrattamenti domestici l’attuale condizione è particolarmente complessa, spesso insostenibile. L’Azienda USL di Modena, in accordo con le istituzioni, i servizi e le associazioni presenti in provincia sta ampliando l’offerta di accessibilità telefonica per le donne. È stato inoltre attivato un servizio dedicato agli uomini, per imparare a gestire la situazione di stress prima che sfoci in violenza. Il periodo di convivenza forzata potrebbe portare ad un aumento di casi di violenza, anche se in realtà al momento le chiamate sono in diminuzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui