Quello di ieri è il numero di nuovi malati in un giorno più basso dal 3 marzo scorso. In Regione se ne sono registrati 269. E per nessuno dei 67 nuovi positivi della provincia di Modena si è rilevata necessaria la terapia intensiva, quattro sono ricoverati in altri reparti e 63 sono in isolamento domiciliare con sintomi lievi. I decessi nei comuni del nostro territorio sono stati 12: sette uomini e cinque donne. Tre vittime sono di Modena, le altre di Formigine, Lama Mocogno, San Felice, Concordia, Sassuolo, Spilamberto, Vignola e Finale Emilia mentre un’altra era residente fuori provincia. Il totale dei decessi è ora di 255. Come in tutta la Regione anche a Modena crescono i guariti, 45 in più rispetto a ieri quelli clinici, altri 10 quelli risultati negativi al doppio tampone, per un totale di 347. Il dato forse più positivo degli ultimi giorni, che coinvolge tutta la Penisola, è l’abbassamento della pressione sugli ospedali. Ieri in Emilia-Romagna si sono liberati 60 ricoveri di cui sei nelle terapie intensive. Nel quadro incoraggiante che si sta delineando migliorano tutte le Province. Piacenza, la più colpita, aveva ieri solo 17 nuovi malati. Per quanto riguarda i decessi, sono 72 quelli registrati 24 ore fa, e interessano maggiormente le zone occidentali dove il fronte del contagio è stato più violento. Ferrara e la Romagna contano sommate 12 vittime, corrispondenti al totale di quelle modenesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui