Con la pausa del campionato gli uomini mercato del Sassuolo sono al lavoro per trovare due pedine in difesa ed una in attacco. Carnevali ed Angelozzi, però, sono chiamati a resistere anche alle offerte per i giocatori più rappresentativi che tanto piacciono alle big

Giocatori e staff tecnico in vacanza, dirigenza più che mai al lavoro in questa seconda settimana di gennaio in piazza Risorgimento a Sassuolo. Il campionato di serie A, infatti, si prende quindici giorni di sosta: una settimana di vacanza come previsto da contratto per giocatori e staff tecnico, ed una di preparazione prima della ripresa delle gare il prossimo 21 gennaio quando il Sassuolo ospiterà al Mapei Stadium il Torino per la seconda giornata del girone di ritorno. L’Amministratore delegato Carnevali ed il direttore sportivo Angelozzi, però, mai come in queste due settimane saranno chiamati ad un lavoro supplementare per un mercato di riparazione che, se da una parte dovrà offrire quegli innesti indispensabili a portare a termine un campionato tranquillo, dall’altra rischia di creare turbamenti in casa neroverde. Dal suo arrivo in serie A il Sassuolo non ha mai ceduto giocatori importanti a campionato in corso, e tra l’altro non ha mai fatto grandi acquisti se non di prospettiva, ma quest’anno le insidie sono tante. Politano, ad esempio, è appetito da grandi club come Roma, Napoli ed Inter e lo stesso Berardi, fino ad ora piuttosto in ombra, non è uscito dai radar di Inter e soprattutto Roma con Di Francesco che sarebbe felice di riabbracciarlo subito. Matri, già oggetto dei desideri del Parma nel mercato estivo, pare destinato ai ducali e sullo stesso Falcinelli il Torino preme per chiudere subito l’affare ed averlo come vice Belotti. In queste ore Giuseppe Iachini, come concordato al momento del suo insediamento sulla panchina del Sassuolo, sta facendo il punto della situazione con gli uomini mercato, ma la sua intenzione è chiara: nessuno può andarsene fino a Giugno anzi, servono almeno tre rinforzi. Due in difesa, per sostituire Cannavaro partito per la Cina e Letschert che non rientrerà se non la prossima stagione, uno in attacco per poter finalizzare le tante occasioni create. Piacciono Paletta del Milan, Tonelli del Napoli e Sorensen del Colonia per la difesa, Pazzini del Verona e Lapadula del Geona, ma solo se parte Matri, per l’attacco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui