Il Sassuolo aveva trovato l’accordo con il Lecce per la cessione di Babacar, ma il giocatore ha rifiutato. Spal e Besiktas le alternative

Sembrava tutto fatto tra Sassuolo e Lecce per il passaggio dell’attaccante neroverde Babacar in Salento, ma la trattativa si è interrotta. L’accordo tra le società c’era: 2 milioni per il prestito subito e 5 di riscatto, con la squadra leccese pronta a pagare il milione di stipendio del centravanti senegalese. Complice lo stesso Babacar, però, l’affare pare sfumato perché l’attaccante preferirebbe altre destinazioni. Il giocatore non rientra nei piani di mister De Zerbi, che per la fase offensiva è già pienamente a posto grazie al tridente delle meraviglie Berardi-Caputo-Boga, che promette gol e scintille per questa stagione. Babacar sta aspettando la chiamata di Semplici, il mister della Spal, che lo ha già allenato a Firenze nelle giovanili e che crede nel giocatore senegalese. La squadra ferrarese però non offre al Sassuolo i 7 milioni richiesti, o almeno non lo ha fatto finora. Nelle ultime ore si è inserito anche il Beisktas per Baba: la squadra turca è pronta ad offrire una montagna di soldi al giocatore, ma di fatto non si è ancora seduta al tavolo con il Sassuolo per discutere il prezzo del cartellino. La trattativa di calciomercato per Babacar pare destinata a diventare un vero e proprio tormentone di Ferragosto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui