Notte di paura in Toscana, dove verso le 4,30 si è avvertita una scossa di terremoto di magnitudo 4.5. L’epicentro è stato localizzato a 4 chilometri da Scarperia e San Piero, a Firenze, ad una profondità di 9 km. Altre scosse più lievi, di magnitudo 3.2 e 3.4 hanno preceduto la più forte intorno alle 3.30 di notte. Il sisma è stato avvertito in modo chiaro anche nel nostro Appennino, nei comuni limitrofi alla Toscana, ma anche a quote più basse, verso le zone collinari. Nel nostro territorio non si sono registrati danni, ma gli effetti del terremoto si sono fatti sentire nella mobilità su ferro: i treni ad alta velocità del tratto tra Bologna e Firenze sono stati cancellati per consentire ai tecnici i controlli sulle linee, con ripercussioni per tutto il traffico tra Milano e Roma. Questa era la situazione questa mattina a Modena, toccata dai disagi per quanto riguarda le linee dei treni che passano per Firenze. In particolare i disagi hanno riguardato l’intercity Milano-Terni, in ritardo di un’ora, mentre è stata proprio cancellata la corsa del treno che collega Reggio Calabria a Torino Porta Nuova. Sul fronte dei danni alle strutture, a Modena non si registrano cedimenti negli edifici, mentre strutture lesionate si sono registrati a Barberino del Mugello.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui