Nel video l’intervista a Roberto Speranza, Ministro della salute

Dal diritto universale e sancito in costituzione alla salute alla discussione sui punti nascita. E’ la sanità l’argomento scelto dal comitato elettorale a supporto di Stefano Bonaccini che ieri sera ha riunito tutte le liste della coalizione nell’incontro pubblico organizzato alla polisportiva Modena est sul tema della sanità e sulle prospettive del modello emiliano. Sala gremita per il ministro pronto a difendere il modello emiliano di sanità. Dove la discussione si è concentrata nelle ultime settimane sull’impatto della riorganizzazione della rete ospedaliera sui centri della provincia e negli ultimi giorni, sul tema dei punto nascita. Ma la scelta di chiudere quelli montani difesa e giudicata improrogabile dall’amministrazione regionale, viene messa in discussione dalla possibile rivisitazione di un decreto del 2015 che aveva posto le condizioni per la chiusura. Il ministro Speranza ha chiuso il suo intervento ricordando i due miliardi di investimenti sul fondo sanita e i due miliardi per le infrastture sanitarie oltre all’abolizione del superticket.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui