All’interno l’intervista a Giulia Gibertoni (Consigliera regionale Movimento 5 Stelle)

Il Movimento 5 Stelle, crollato dal 13,26% delle regionali del 2014 al 4,74% di quest’anno, torna in Assemblea Legislativa con solo due candidati, scattati nelle circoscrizioni di Modena e Bologna. Tornano a sedere in viale Aldo Moro due nomi noti dell’opposizione pentastellata: Silvia Piccinini per il capoluogo, dove ha ottenuto 1072 preferenze, e Giulia Gibertoni per la nostra provincia, che riesce a mantenere il seggio grazie a 683 voti. Per i prossimi cinque spetta quindi a loro il ruolo chiamato in campagna elettorale di “sentinelle utili”, per mantenere alto in regione i temi che più stanno a cuore al Movimento e per rappresentare quel “terzo polo” che non si riconosce nei due maggiori schieramenti di centrosinistra e di centrodestra. Primo tema tra tutti su cui il Movimento intende battere è quello dell’ambiente, per il quale per i 5 Stelle bisogna agire immediatamente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui