è la prima di un trittico di partite che, alla luce della sconfitta subita contro il Rimini, diventano fondamentali per cercare di rimanere incollati alle zone alte della classifica. Il Modena di Michele Mignani è chiamato al riscatto oggi alle 15 contro il Sudtirol. La squadra di Stefano Vecchi, fisica e concreta, si trova in classifica al quarto posto, con 11 punti in più dei canarini ottavi. Il mister canarino può contare su quasi tutta la rosa per la partita odierna al Braglia, tranne Mario Rabiu: il mediano classe 2000 è squalificato e lo rivedremo in campo mercoledì prossimo nel turno infrasettimanale sempre al Braglia contro l’Arzignano. Per ovviare alla sua assenza Mignani ha un paio di alternative: Boscolo Papo è il sostituto naturale e il fatto che lo abbia inserito a gara in corso contro il Rimini è un segnale che probabilmente voleva dargli minutaggio per schierarlo da titolare nel match di oggi. Pezzella è leggermente acciaccato per un problemino alla caviglia e visti i tanti impegni ravvicinati meglio non rischiarlo per evitare di perderlo per lungo tempo. L’altra opzione quindi prevede Mattia Muroni mediano: il centrocampista ex Olbia ha già ricoperto quel ruolo in passato. Di fianco a lui confermati Davì e, presumibilmente Laurenti. Per il resto tutti confermati, a partire da Gagno in porta con la difesa che ritrova Zaro insieme a Ingegneri, Mattioli e Varutti. In attacco ancora Tulissi dietro a Ferrario e Spagnoli, ma con Rossetti che scalpita per una maglia dal primo minuto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui