Nel video l’intervista ad Alberto Crepaldi, segretario generale Confcommercio Modena

Sono giorni di attesa per tutta l’economia del Paese. Le imprese italiane e del nostro territorio stanno aspettando l’entrata in vigore del cosiddetto “decreto salva economia”, annunciato da Conte per aiutare le aziende, che dovrebbe essere approvato a breve. Il provvedimento metterà sul tavolo 15 miliardi di euro con l’estensione degli ammortizzatori sociali e aiuto alle famiglie, a cui verranno aggiunti altri 10 miliardi per affrontare l’emergenza economica quando si sarà arrestata quella sanitaria. Intanto a livello territoriale, la Regione ha già stanziato 38 milioni di euro di fondi per la cassa integrazione in deroga. Un aiuto che però certamente non basterà a soddisfare le richieste di tutti gli imprenditori emiliano-romagnoli. Un aiuto su cui le imprese associate a Confcommercio e non solo contano molto e che chiedono a gran voce può arrivare a livello amministrativo, con la rimodulazione di tassazioni come Imu o Tari, anche se nei nostri Comuni nulla è ancora stato deciso su questo frangente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui