All’interno l’intervista a Massimo Poli (preparatore atletico Modena Calcio)

Lavoro atletico a distanza, conference call e dieta che prevede la riduzione di carboidrati. Da un mese a questa parte è la quotidianità per i giocatori del Modena, che per l’emergenza Coronavirus proseguono la preparazione atletica ognuno nella propria casa. Un nuovo modo di lavorare che è diventato quotidianità, come ha spiegato ieri sera Massimo Poli, preparatore atletico canarino, intervenuto in collegamento all’interno del nostro Sport Qui. L’emergenza sanitaria impedisce di prevedere ad oggi se si potrà tornare in campo, ma se si dovesse riuscire a finire la stagione l’incognita maggiore è rappresentata da un eventuale nuovo calendario compresso e dal rischio di infortuni dopo uno stop così lungo. Prima della sosta forzata il Modena aveva confermato di poter ambire a un posto playoff grazie anche al lavoro di mister Mignani, che ha subito instaurato un gran feeling con staff e squadra.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui