Un operaio 48enne è stato arrestato dai carabinieri per aver appiccato il fuoco a una catasta di legna vicina all’azienda dove lavorava. Questa notte, poco dopo mezzanotte, I carabinieri della stazione di Maranello sono intervenuti in via Gremiole, dove era stato segnalato un incendio di materiale legnoso a breve distanza da un capannone industriale al cui interno si trovano attrezzature edili e mezzi d’opera. Sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco che hanno spento il rogo impedendo alle fiamme di propagarsi all’intero capannone. Nel frattempo, i carabinieri hanno raccolto indizi di colpevolezza nei confronti di un ex operaio, da pochi giorni raggiunto da lettera di licenziamento, al quale durante la perquisizione sono state trovate tracce di benzina sui vestiti e nella vettura. Il motivo sarebbe da ricondurre a precedenti diatribe che l’operaio aveva avuto con il suo datore di lavoro culminate di recente in una comunicazione di licenziamento da parte dell’azienda per ripetute assenze da lavoro senza giustificato motivo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui