Pena di 5 anni per l’ex dirigente dell’urbanistica del comune di Serramazzoni Enrico Tagliazucchi. È stata confermata in appello la condanna all’ex dirigente dell’ufficio tecnico di Serra, arrestato nel 2012 dalla Guardia di Finanza con l’accusa di concussione. Tagliazucchi venne sorpreso dai finanzieri mentre il 27 giugno 2012 riceveva da un imprenditore locale una bustarella con dentro 500€ che, secondo l’accusa, si trattava di un compenso per facilitare un permesso edile. La vicenda aprì il “sistema Serra, l’inchiesta che coinvolse il comune dell’Appennino ipotizzando irregolarità e corruzione negli appalti pubblici. Per i giudici Tagliazucchi avrebbe minacciato l’imprenditore per farsi consegnare il denaro in cambio del permesso. Una tesi che non regge però secondo l’avvocato della difesa Roberto Ghini, che ha già annunciato la volontà di fare ricorso in Cassazione. L’inchiesta iniziò nel 2011 per presunte irregolarità nell’affidamento dei lavori di restauro dello stadio a ditte riconducibili a Rocco Baglio, uomo legato alla ‘ndrangheta che fu poi condannato a 10 anni di carcere. Vennero indagati anche l’ex sindaco Luigi Ralenti e i tecnici comunali. Uno scandalo che portò anche allo scioglimento della giunta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui