Qualcosa si muove intorno al cantiere abbandonato della Casa della Salute di Carpi. L’Azienda USL di Modena ha riaffidato i lavori di realizzazione della struttura sanitaria, che quindi potranno ripartire, a I.T.I. Impresa Generale S.p.A., seconda classificata alla gara d’appalto espletata nel 2018. La società, con sede a Modena, subentra a Elettroservice Group S.r.l., che a sua volta aveva dato la propria disponibilità a proseguire il cantiere dopo che a dicembre 2018 era stato dichiarato il fallimento della società TES Energia S.r.l., a capo del Raggruppamento temporaneo di imprese aggiudicatario del bando. Si ricorda che il contratto con Elettroservice era stato sciolto dalla stessa azienda Usl per via della perdita dei requisiti richiesti dall’avviso di gara a seguito della cessione di un ramo dell’azienda. Il passaggio di testimone, si spera l’ultimo, spetta quindi a I.T.I. Impresa Generale, a cui spetta il compito di completare i lavori sui 3mila metri quadrati della Casa della Salute, ancora oggi lasciati in abbandono di fronte a Piazzale Allende. La speranza è che si sia trovata la soluzione definitiva per portare in quegli spazi una serie di servizi sanitari, tra cui il centro prelievi ad accesso diretto, il consultorio e gli ambulatori per la gestione delle malattie croniche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui