Perché piace così tanto l’atmosfera natalizia? Per un milione di motivi, ma soprattutto per quell’attimo di pausa pieno di luci, calore e allegria, da passare in compagnia delle persone care. Migliaia di visitatori hanno affollato, con file già all’apertura, i padiglioni del Quartiere fieristico nei due giorni di partenza della 7^ edizione di Curiosa. La manifestazione, organizzata da ModenaFiere e giunta alla settima edizione, non è soltanto un evento dedicato a tutta la famiglia dove trovare in un colpo solo e in un unico luogo tutto l’occorrente per preparare al meglio le imminenti Festività, ma anche una kermesse dalla quale si esce rilassati e col sorriso sulle labbra, dopo aver trascorso qualche ora tra uno stand e l’altro delle tre sezioni classiche Idee Regalo, Creatività ed Enogastronomia, e magari dopo essersi scatenati con i balli Country a cura dei Wild Angels presso il Santa Claus Festival.

E la parte enogastronomica è stata apprezzata per le scelte di qualità tra showcooking, degustazioni e abbinamenti con i prodotti tipici del territorio, come il Parmigiano Reggiano e l’aceto balsamico di Modena, presenze fisse sulle tavole natalizie dei modenesi e non solo.

Un’altra bontà del nostro territorio immancabile a Natale è il tortellino. A Curiosa è possibile ammirare le redzdore fare a mano tutti i passaggi del noto piatto, proprio come vuole l’antica tradizione.

Le due giornate che hanno dato il via a Curiosa sono state caratterizzata da un altissimo numero di visitatori, centinaia che hanno affollato fin dall’apertura dei cancelli alle ore 10.00 del mattino i padiglioni A e B nei quali si svolge l’evento dedicato al Natale. Il pubblico ha partecipato con entusiasmo anche ai vari corsi proposti.

Per chi desidera un momento di relax tra uno stand e l’altro, non manca la possibilità di pranzare, cenare o fare anche solo uno spuntino presso i ristoranti e i punti ristoro presenti a Curiosa: si va dai prodotti tipici del territorio emiliano a quelli tirolesi, dai risotti allo Street Food americano. Da non perdere la mostra di presepi artistici della tradizione soprattutto napoletana curata dall’imprenditore e collezionista Antonio Mammato. Tra i temi della fiera, i balli in linea sono stati tra le attrazioni più gettonate dei primi due giorni della manifestazione, per quantità di partecipanti sia sulla pista che all’esterno come spettatori. I più piccini hanno potuto invece vivere l’atmosfera del Natale nel padiglione B, intitolato santa Claus Festival, divertendosi con i laboratori pensati appositamente per loro sparsi un po’ in tutte le sezioni. E nella stessa area, molto successo hanno riscosso gli interventi musicali con i canti tradizionali natalizi americani, con le straordinarie voci di Lara Luppi e Sandra Cartolari.

Dopo il successo del primo week end, l’edizione 2016 di Curiosa è arrivata al giro di boa. La manifestazione riaprirà i battenti sulle sue calde e magiche atmosfere natalizie mercoledì 7 dicembre dalle ore 10.00 alle ore 23.00, per poi concludersi giovedì 8 dicembre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui