Secondo il partito è troppo restrittiva ed è stata imposta senza un’adeguata comunicazione

Mancanza di preavviso, assenza di servizi alternativi e misure troppo restrittive. Ma soprattutto, nessun dialogo con cittadini e associazioni di categoria. Sono queste le principali critiche mosse all’amministrazione comunale di Carpi dal gruppo di Forza Italia sulla manovra antismog che ha anticipato, nei suoi contenuti, le misure previste dalla Regione, ad esempio sul blocco dei diesel euro4.

Manovra che, ampliando la zona rossa, rende inaccessibili le stazioni e il cimitero, gli uffici comunali e tante strutture sociali e commerciali, e ostacola nel loro lavoro professionisti e artigiani.

Che Carpi sia inquinata e’ un dato di fatto. Condivisibile dunque la necessità di intervenire, inaccettabili il metodo e le modalità: da qui la proposta di una moratoria, per consentire ai cittadini di adattarsi a una manovra imposta senza preavviso, oltre a chiedere più parcheggi e trasporti pubblici gratuiti, deroghe ad anziani e lavoratori. Infine la richiesta al Comune di discutere in Consiglio le norme per trovare la soluzione più adatta ai ritmi e ai tempi della città.

Nel video le interviste a:

– Roberto Andreoli,  Capogruppo di Forza Italia in Consiglio Comunale

– Giorgio Cavazzoli, Vice Coordinatore Forza Italia – prov. Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui