Una trentina i feriti e ancora difficili da quantificare i danni provocati questo pomeriggio da una violenta grandinata che si è abbattuta su Modena e sulla provincia. Numerosi gli alberi divelti e le auto distrutte

Alberi spezzati, auto distrutte, impianti semaforici danneggiati, insegne divelte: è lungo l’elenco di danni causati dalla forte grandinata che intorno alle 15 di questo pomeriggio ha iniziato ad abbattersi su Modena e su alcuni comuni della provincia, come Campogalliano, Formigine e Nonantola. Almeno trenta le segnalazioni ai vigili del fuoco e altrettante le chiamate al 118. 15 persone, tutti codici verdi, sono state medicate al Pronto soccorso dell’Ospedale Civile di Baggiovara. Altre 15 persone, 12 codici verdi e 3 codici gialli, si sono invece recate al Policlinico di Modena. Tra loro un cittadino coinvolto in un incidente stradale causato dalla violenta bomba d’acqua. I pezzi di ghiaccio, grandi come palline da golf, sono stati accompagnati da un forte vento che ha piegato gli alberi e spezzato i rami che, cadendo, hanno danneggiato alcune automobili e bloccato la circolazione. Così è successo ad esempio in via Giannone, via Campi, via Cimarosa, strada Morane e in viale Vittorio Emanuele dove un autobus è stato costretto a fermarsi. In via Rainusso i vigili del fuoco sono dovuti intervenire perché la copertura del tetto di un edificio è volata in strada. E queste sono solo alcune delle conseguenze causate dalla furia degli elementi che, anticipata solo da una nube scura, si è sfogata in poco meno di un’ora lasciando dietro di sé una serie di danni ancora difficile da quantificare.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui