Un malvivente nel tardo pomeriggio di ieri ha aggredito il noto imprenditore Leo Lucchini, spruzzandogli in viso spray urticante e prendendolo a calci. L’imprenditore si è finto morto per riuscire ad evitare peggiori conseguenze

Una terribile rapina è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri ai danni del noto imprenditore e cavaliere della Repubblica Leo Lucchini. Erano circa le 18.30 e Lucchini si trovava da solo nel suo ufficio al primo piano dell’Agorà S.r.l., a Castelfranco Emilia, quando un uomo che descrive come alto e imponente, lo ha aggredito dapprima tirandogli uno schiaffo, poi spruzzandogli in faccia lo spray urticante. L’aggressore, che ha forzato la porta d’ingresso per riuscire ad entrare, ha chiesto all’imprenditore dove tenesse i soldi. Solo fingendosi in preda a un infarto Lucchini è riuscito a evitare il peggio. Si è accasciato a terra e ha finto di essere incosciente. Il malvivente l’ha preso a calci e ha iniziato a mettere a soqquadro l’ufficio per cercare soldi o oggetti di valore. Solo quando se n’è andato l’imprenditore è sceso in strada ed ha cercato aiuto. Soccorso all’ospedale, le sue ferite non sono risultate fortunatamente gravi ed è stato dimesso. Il suo ufficio porta ancora i segni del passaggio del malvivente, il quale ha agito a volto scoperto. Inizialmente, sembravano essere spariti alcune centinaia di euro e un Rolex, ma l’orologio è stato poi ritrovato. L’imprenditore ha sporto denuncia ai Carabinieri, che sono sulle tracce del malvivente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui