Inizio di settimana difficile per i pendolari della stazione di Castelfranco Emilia. Intorno alle 8 una signora è salita sul traliccio che sorregge i segnali per i treni e ha minacciato di gettarsi di sotto

Mattinata movimentata per i pendolari che quotidianamente percorrono la linea ferroviaria Modena Bologna. Questa mattina hanno dovuto fare i conti con la sospensione della linea ferroviaria per oltre un’oretta a causa di una donna, una cinquantenne di Latina, che in evidente stato confusionale, nei pressi della stazione di Castelfranco Emilia è salita sul traliccio che sorregge i segnali per i treni e ha minacciato di gettarsi di sopra ai binari. La donna senza fissa dimora e con alle spalle un passato segnato da svariati problemi psichici era già conosciuta per episodi simili. Questa mattina i passeggeri fermi sulla banchina ad aspettare il treno hanno assistito alla scena e richiesto immediatamente l’intervento dei Carabinieri della stazione di Castelfranco Emilia. I militari giunti sul posto, insieme ai Vigili del Fuoco, ai sanitari del pronto soccorso e al personale della stazione, non hanno esitato ad arrampicarsi sul traliccio e per cercare di farla desistere dalle sue intenzioni hanno avviato con lei una lunga trattativa. La donna si è confidata con i militari e ha ammesso di avere dei problemi economici. Dopo circa un’oretta i Carabinieri presenti sono riusciti a farla scendere in strada e una volta a terra è stata presa in carico dai medici del 118 che l’hanno condotta all’ospedale di Baggiovara per degli accertamenti. Il traffico ferroviario dopo oltre un’ora di blocco è potuto riprendere regolarmente anche se i disagi per i viaggiatori sono stati inevitabili.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui